Il Forum degli Unitalsiani a Lourdes, Loreto, Fatima, Pompei, S. Pio.. di tutto di più!!
 
Sito  Ufficiale  U.N.I.T.A.L.S.I.Sito Ufficiale U.N.I.T.A.L.S.I.  Webcam GrottaWebcam Grotta  IndiceIndice  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 due nomi vicini...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
piero

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 439
Età : 44
Localizzazione : Arce (FR)
Data d'iscrizione : 17.06.08

MessaggioTitolo: due nomi vicini...   Mar Gen 13, 2009 2:44 pm

Si respira, al mattino si riaprono gli occhi, si pensa, s'immagina, tutto sembra essere orchestrato per vivere e invece ad un certo punto, tutto s'interrompe!
Provi ad andare oltre e invece ricadi inevitabilmente in quello che hai, l'assenza o il nulla. Riprovi a dar ordine ai pensieri, non ci riesci, due nomi vicini valgono quanto un qualcosa che hai sempre saputo e che hai sempre voluto mettere da parte.
Non capisco ma forse l'ho già capito da troppo tempo, forse lo capirò solo quando sarò chiamato a Te.

Tempo al tempo e tutto il resto scorre!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.unitalsi-sora.net
AntonellaNuoro

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 1392
Età : 39
Localizzazione : Nuoro
Data d'iscrizione : 12.03.08

MessaggioTitolo: Re: due nomi vicini...   Mar Gen 13, 2009 9:52 pm

scratch Piè io non ho capito... Rolling Eyes
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
francescaunitalsiumbra

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 372
Età : 42
Localizzazione : città della pieve (pg)
Data d'iscrizione : 29.04.08

MessaggioTitolo: Re: due nomi vicini...   Mar Gen 13, 2009 11:33 pm

... Forse io ho capito. I due nomi sono il proprio e quello di una persona tanto cara, che pensavamo avere accanto per sempre e che invece inspiegabilmente e improvvisamente ci viene strappata via da qualcosa, forse dalla morte. Questa sofferenza è lacerante, cerchiamo una spiegazione, ma non la troviamo e per quanto cerchiamo di uscirne non ce la facciamo... ho interpretato bene il messaggio?

Ho provato una sensazione del genere mentre la persona più importante della mia vita è andata sotto i ferri e non sapevo se l'avrei potuta rivedere, se l'avrei potuta riabbracciare. Fortunatamente Dio ha voluto scansarmi questo dolore, restituendomelo alla vita.

Non so il perchè di tutto ciò, solo il Padre conosce i Suoi disegni. Però nei lunghi mesi di angoscia che hanno preceduto e seguito l'intervento ho capito una cosa: certe cose non si possono spiegare, ma si possono lenire quando accanto al proprio nome si trova il coraggio di scrivere il nome di altre persone, che non ci ridaranno quanto abbiamo perso, ma che con l'amicizia, l'affetto, l'amore ci aiuteranno a risollevarci e soprattutto a rimettere in moto il nostro cuore e a tenerlo vivo fino al giorno in cui lo restituiremo al Padre e finalmente riavremo in pienezza ciò che ci era stato sottratto.

Un abbraccio!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
parmi

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 635
Età : 71
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 29.10.08

MessaggioTitolo: Re: due nomi vicini...   Mer Gen 14, 2009 5:55 pm

Caro Piero,

spero di aver interpretato correttamente il tuo scritto.

Respirare, riaprire gli occhi, pensare, immaginare sono verbi tutti sinonimi di vivere. Vivere ci è consentito grazie al dono immenso ricevuto da nostro Signore.

Quello che scrivi però è vero.

Infatti, se si pensa che un giorno tutto si dovrà interrompere si inizia a non capire ed a farci, di conseguenza, domande o, “la domanda” : quale senso abbia la nostra esistenza terrena perché con i “sensi” ( facoltà dell’organismo di avvertire l’azione prodotta da stimoli esterni o interni) percepiamo il nulla e vediamo solo il buio e l’assenza.

Se si parte dalla certezza che “la morte è entrata nel mondo” e, pertanto, “siamo imperfetti” la ragione, l’intelletto e, come dicevo prima, i sensi, ci portano inevitabilmente a percepire che questo fatto è il compimento, il senso della vita o meglio il non senso. Ecco quindi che, nuovamente, l’angoscia, l’inquietudine, l’impotenza e la sofferenza si impadroniscono di noi. In aggiunta, purtroppo, poco della nostra esistenza è vera vita: molto è solo tempo che se ne va senza lasciarci nemmeno dei ricordi.

Appurato tutto ciò, dobbiamo però, a questo punto, dare necessariamente un “significato”, un contenuto alla nostra esistenza terrena. Come? Con l’Amore (lo ripeti sempre nei tuoi scritti) e facendo emergere dalle miserie umane quella scintilla divina che è dentro di noi, nella nostra anima, imparando quindi ad offrire al Signore le sofferenze quotidiane ed entrare così, fin d’ora, in quella dimensione spirituale che ci fa sperare nella Sua misericordia e quindi nella vita eterna.

Lasciamo pertanto il povero Eraclito alle prese con il suo fiume che scorrendo, scorrendo non gli consente, per questa ragione, di bagnarsi due volte nelle stessa acqua.

Ti saluto caramente

Gianfranco.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
piero

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 439
Età : 44
Localizzazione : Arce (FR)
Data d'iscrizione : 17.06.08

MessaggioTitolo: Re: due nomi vicini...   Mer Gen 14, 2009 8:20 pm

Vi ringrazio per lo sforzo che avete fatto nel capire cosa volevo dire, sicuramente ci siete andati molto vicini ma spesso mi capita di scrivere tenendo a mente due situazioni ben distinte.
Anche in questo caso c'è un doppio riferimento, ma ho postato più per ricordare quello che pensavo in quel giorno e quel momento che non per cercare altro.
Di sicuro al Suo cospetto la nostra vita, lunga o breve che sia, felice o meno, tormentata o serena, avrà una chiave di lettura molto semplice.
Oggi io sono nella condizione di non capire ma confido e mi affido, tutto il resto non conta!

Grazie ancora di tutto Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.unitalsi-sora.net
parmi

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 635
Età : 71
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 29.10.08

MessaggioTitolo: Re: due nomi vicini...   Gio Gen 15, 2009 1:46 pm

Caro Piero,

non ti fare problemi se, su questo argomento, vuoi scrivere ancora. Nei limiti delle mie possibilità, augurandomi di decifrare correttamente il tuo pensiero, ti risponderò molto, molto volentieri!

Un abbraccio.

Gianfranco
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
parmi

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 635
Età : 71
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 29.10.08

MessaggioTitolo: Re: due nomi vicini...   Ven Gen 16, 2009 8:11 pm

Caro Piero,

ieri sera , ripensando al tuo scritto, mi è venuto in mente il libro, L’imitazione di Cristo, letto qualche anno fa, che sono andato riprendere. Non se ne conosce con certezza l’autore ma, si ritiene possa essere un monaco certosino del XIII o XIV secolo. La sua riflessione si riferisce in maniera precisa all’amore per Gesù stesso messo in antitesi nei confronti di ogni altro amore umano.

Questa antitesi, evidentemente, ci sorprende e ci lascia profondamente perplessi ma è sostanzialmente la parola di Gesù in Luca 14,26-27: “se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre […] Chi non porta la propria croce e non viene dietro di me, non può essere mio discepolo”.

L’amore di Gesù chiede, lo sappiamo, di passare attraverso prove di sofferenza e di solitudine.

Ti riporto, se avrai desiderio di leggerlo, un breve stralcio tratto da questo libro senza aggiungere ulteriori commenti. Mi piacerebbe conoscere il tuo punto di vista anche se, avendoti già letto su altri argomenti, posso (immodestamente) prevederlo.

-Libro II capitolo VII

Beato colui che comprende che cosa voglia dire amare Gesù e disprezzare se stesso per Gesù. Si deve lasciare ogni persona amata per Colui che merita tutto il nostro amore: Gesù esige di essere amato, lui solo, sopra ogni cosa. Ingannevole e incostante è l’amore della creatura, fedele e durevole è l’amore di Gesù. Chi si attacca alla creatura, cadrà con la creatura, che facilmente viene meno; chi abbraccia Gesù troverà saldezza per sempre. [….] Che tu lo voglia oppure no, dovrai un giorno separarti da tutti; tieni quindi stretto, in vita e in morte, a Gesù, e affidati alla fedeltà di lui, che solo ti potrà aiutare allorché gli altri verranno meno.
Non affidarti o appoggiarti ad una canna che si piega al vento, perché: “ogni carne è come fieno e ogni suo splendore cadrà come il fiore del fieno”. ( Pt 1,24)

-Libro II capitolo IX

[….] Grande e lunga è la lotta che l’uomo deve fare dentro di sé, per riuscire a superare se stesso e porre in Dio tutto il proprio cuore. […] In effetti, la consolazione divina viene data affinché l’uomo sia più forte nel sostenere le avversità; […]

Un caro saluto.

Gianfranco
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: due nomi vicini...   

Tornare in alto Andare in basso
 
due nomi vicini...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Paesi e città con nomi assurdi
» Creazione nomi sui modelli
» Perchè si chiamano così? alla ricerca dell'origine dei nomi dei cibi
» I nomi dei vostri 3 Angeli custodi?
» ALBERI GENEALOGICI DISNEY

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
In Salus Mentis :: UNITALSI IN SIMPATIA :: News Personali-
Andare verso: