Il Forum degli Unitalsiani a Lourdes, Loreto, Fatima, Pompei, S. Pio.. di tutto di più!!
 
Sito  Ufficiale  U.N.I.T.A.L.S.I.Sito Ufficiale U.N.I.T.A.L.S.I.  Webcam GrottaWebcam Grotta  IndiceIndice  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 LA SOLITUDINE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Leonardo

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 254
Età : 56
Localizzazione : Firenze
Data d'iscrizione : 17.10.07

MessaggioTitolo: LA SOLITUDINE   Mer Gen 14, 2009 12:47 am

Ieri sera ho partecipato al primo di una serie si incontri con alcuni psicologi per provare a migliorare i rapporti con gli adolescenti, i disabili ecc. ed il primo argomento che ci è stato proposto è stato la solitudine, invitandoci a dire se per noi è un aspetto positivo o negativo della nostra vita.Voi cosa ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Antonella

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 1190
Età : 41
Localizzazione : L'Aquila
Data d'iscrizione : 19.09.07

MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   Mer Gen 14, 2009 5:05 pm

Il concetto di solitudine sicuramente ispira pensieri negativi, almeno per me è così!!

Nn c'è solo un tipo di solitudine... c'è quella imposta dalla vita che costringe a vivere in situazioni di abbandono e di lontananza fisica... c'è quella che ci creiamo noi nel momento in cui ci chiudiamo a riccio, ci sediamo in un angolo e assistiamo passivamente allo scorrere della vita sentendoci impotenti perchè nn in grado di afferrarla!

La solitudine nn la concepisco come una situazione fisica ma piuttosto come una situazione mentale... si può esser soli, senza nessuno accanto e sentirsi allo stesso tempo le persone più felici del mondo... si può essere in mezzo ad un milione di persone e sentirsi isolati, lontano da tutti e da tutto...........

Spesso ci estraniamo, ci creiamo un mondo tutto nostro e nn ci accorgiamo che da soli difficilmente possiamo arrivare da qualche parte... nn siamo capaci di guardarci intorno, è come se fossimo bendati, rifiutiamo il contatto umano perchè preferiamo vivere in disparte... e magari nn ci rendiamo conto che chissà quante persone pagherebbero oro pur di starci accanto...

_________________
Nihil difficile volenti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
parmi

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 635
Età : 71
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 29.10.08

MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   Mer Gen 14, 2009 7:57 pm

Antonella,
non posso che condividere la tua disamina circa la tematica in questione.
Vorrei solo aggiungere che la solitudine, di tanto in tanto, è necessaria per parlare con noi stessi, entrare in noi stessi, valutare i nostri comportamenti, fare propositi e cercare di conoscerci, togliendoci la famosa maschera che forse, inconsapevolmente, indossiamo quando siamo in mezzo alla gente. (“Conosci te stesso” diceva un’iscrizione all’ingresso del tempio di Apollo a Delfi.)
Tutto ciò con l’obiettivo di operare quel cambiamento che ci consenta, giorno dopo giorno, di migliorare il nostro rapporto con il prossimo chiunque esso sia e, a maggior ragione, nei confronti degli adolescenti che vanno sicuramente ascoltati molto e con i quali non dobbiamo solo parlare nella forma il più trasparente possibile, liberi da ogni condizionamento ma, soprattutto, “parlare con l’esempio” dei nostri comportamenti.

Ciao a te e Leonardo.

Gianfranco
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
piero

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 439
Età : 44
Localizzazione : Arce (FR)
Data d'iscrizione : 17.06.08

MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   Mer Gen 14, 2009 8:31 pm

Leo questo tuo post ha un valore che forse non è facile da comprendere a primo acchitto!
Quando si fanno questo tipo d'incontri e sono presenti psicologi, spesso da buoni unitalsiani, ma anche da persone comuni non capaci di fare un lavoro su stessi, si è portati a dare definizioni piuttosto che guardarsi in profondità.
Io sono convinto che quello che vi è stato richiesto all'inizio è stata un'analisi della vostra persona. Questo si fa perché solo così è possibile capire un atteggiamento di una persona che c'è davanti.
Riconoscere la solitudine nelle sue più svariate forme all'interno di se stessi, ci porta solo a spogliarci di "concetti precedentemente acquisiti" che sono dannosi per un processo relazionale.

Premesso questo ti dico che oggi sto vivendo un tipo di solitudine che mai prima avevo vissuto, mi rendo conto che non è un atteggiamento costruttivo e sono altrettanto convinto che in questo momento non sarei capace di comprendere neanche la solitudine di chi mi è di fronte.
Ti ringrazio di questo post perché ho avuto la possibilità di dirlo, di esternarlo a tutti voi, e perché credo che solo così facendo posso riuscire ad uscirne fuori... poi confido e mi affido, prima a Lui e poi alle capacità che so di avere!

Vi abbraccio tutti,

xox piero
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.unitalsi-sora.net
Antonella

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 1190
Età : 41
Localizzazione : L'Aquila
Data d'iscrizione : 19.09.07

MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   Mer Gen 14, 2009 9:42 pm

Sì Piero, hai ragione! In effetti ci è stato chiesto di fare un'analisi di noi stessi ma.... sono convinta che per noi che stiamo "bene" la solitudine possa esser vissuta solo e nei limiti in cui vogliamo viverla!

Anch'io ho passato un momento di solitudine, così come credo tante altre persone presenti in questo forum, e sicuramente ce ne saranno tanti altri di momenti così solo che piangersi addosso nn serve a niente...
Forse potranno sembrare frasi scontate ma credo che se nn facciamo forza su noi stessi nn riusciremo mai ad uscire dalla solitudine... e poi se avessimo davvero Fede dovremmo cercare di essere ancora più forti...

Nn sono il tipo cui piace commiserare per questo ti dico... CORAGGIO!! Nn devi sentirti solo perchè nn sei solo.... Wink

_________________
Nihil difficile volenti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
francescaunitalsiumbra

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 372
Età : 42
Localizzazione : città della pieve (pg)
Data d'iscrizione : 29.04.08

MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   Mer Gen 14, 2009 11:33 pm

Antonella ha ragione, ci sono vari tipi di solitudine e talvolta quella peggiore è la situazione di chi non riesce più ad entrare in contatto con sè stesso, con il proprio cuore e quindi finisce per isolarsi anche dagli altri, nonostante abbia intorno tante persone.

Personalmente sono una persona molto indipendente, mi piace fare delle cose che mi piacciono anche da sola e a volte sento proprio il bisogno di stare da sola con me stessa per riorganizzare le idee o semplicemente per ritrovare me stessa.

Tuttavia, la solitudine è anche qualcosa che mi fa paura. Mi spaventa l'idea di poter un giorno ritrovarmi sola per le vicende della vita che possono capitare, mi fa paura l'idea di trovarmi nella condizione di chi magari per malattia, età o altro si ritrova a subirla.
Nei momenti in cui questi pensieri mi assalgono, di solito cerco di uscire da me stessa e di andare incontro alle persone che ho intorno e dopo un pò mi rendo conto che questi pensieri svaniscono.

Piero, anch'io non sono una a cui piace dire "poverino" o cose simili, perciò mi unisco ad Antonella nel dirti CORAGGIO! Qualunque sia la ragione del tuo sentirti solo, non sei solo!!!

Surprised
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Leonardo

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 254
Età : 56
Localizzazione : Firenze
Data d'iscrizione : 17.10.07

MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   Gio Gen 15, 2009 1:00 am

In effetti gli psicologi, rivolgendoci questa domanda, ci offrirono la chiave per passare ad una fase successiva dell' incontro. Notai che molti dei partecipanti e probabilmente fu così anche per me, dopo essere riusciti a rispondere, trovarono il coraggio di parlare anche di problemi personali.
Io per molti anni ho conosciuto la solitudine negativa, la difficoltà a relazionarsi, il disagio a stare in mezzo agli altri. Poi crescendo ho cominciato ad aprirmi agli altri, a cercare per primo di avvicinarmi ed è stata una piacevolissima scoperta.
Ora qualche attimo di solitudine lo cerco, meraviglioso momento per poter pensare, pregare, riflettere, progettare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Antonella

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 1190
Età : 41
Localizzazione : L'Aquila
Data d'iscrizione : 19.09.07

MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   Gio Gen 15, 2009 12:40 pm

francescaunitalsiumbra ha scritto:
Personalmente sono una persona molto indipendente, mi piace fare delle cose che mi piacciono anche da sola e a volte sento proprio il bisogno di stare da sola con me stessa per riorganizzare le idee o semplicemente per ritrovare me stessa.

Tuttavia, la solitudine è anche qualcosa che mi fa paura. Mi spaventa l'idea di poter un giorno ritrovarmi sola per le vicende della vita che possono capitare, mi fa paura l'idea di trovarmi nella condizione di chi magari per malattia, età o altro si ritrova a subirla.
Nei momenti in cui questi pensieri mi assalgono, di solito cerco di uscire da me stessa e di andare incontro alle persone che ho intorno e dopo un pò mi rendo conto che questi pensieri svaniscono.

Mi trovo d'accordo con te!! Wink

Anch'io sono favorevole ad una "solitudine costruttiva" intesa come quei momenti in cui si sente la necessità di stare un pò da soli per ritrovare se stessi e riflettere.......
Nn sono assolutamente favorevole alla "solitudine distruttiva" cioè quella che porta a chiuderci in noi stessi e a farci convincere che siamo soli!!
Mi rendo conto che spesso quest'ultimo tipo di solitudine nn ce lo procuriamo volutamente però credo che nel momento in cui riusciamo a prendere coscienza di questo stato dovremmo cercare di sforzarci per uscirne fuori anzichè fossilizzarci.......

_________________
Nihil difficile volenti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Piercarlo

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 89
Età : 41
Localizzazione : Sora (Fr)
Data d'iscrizione : 15.01.08

MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   Lun Gen 26, 2009 9:54 pm

Non facciamoci spaventare dalla solitudine ...... è difficile ammetterlo ma a volte ci occorre.
Anni fa non avevo idea che a volte mi servisse "stare solo con me stesso", non per parlare di me, ma per parlare CON me.
Quando sono solo con me stesso, non ho più alibi, non posso più mentire, sono costretto a dirmi la verità e vi assicuro che spesso non è facile.
Credo che questo percorso sia importante per ognuno (per me lo è) ma diventa ancora più fondamentale per chiunque si dica cristiano. Saper guardarsi dentro! Mi potrete rispondere che questo si può fare anche insieme ad altri, ma prima di poter sostenere lo sguardo di qualcun altro, dobbiamo essere pronti a sostenere quello di noi stesso, nella solitudine e nel silenzio del nostro cuore e della nostra mente.
Ricordo che Gesù, per preparasi e superare le prove più difficili, è stato "da solo", per poter riflettere, pregare e raccogliere le forze. Forse è proprio questo il tuipo di solitudine, che si deve cercare? Io penso di si e sto cercando di farlo .... sperando di riuscirci anche se è una strada molto molto lunga.
Forse ho deviato dal cuore dell'argomento ma mi piacerebbe sapere se siete d'accordo con me.....
Sapete.... è spesso difficile trovare interlocutori per questo tipo di argomenti perchè molti ne rimangono spaventati ..... per fortuna voi del forum non lo siete affatto. Very Happy Smile
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
parmi

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 635
Età : 71
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 29.10.08

MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   Mar Gen 27, 2009 5:29 pm

Caro Piercarlo, con me, hai sfondato una porta aperta.

Siamo "in linea", questo a dimostrazione che il buon senso non età!

Più sopra avevo infatti scritto :Vorrei solo aggiungere che la solitudine, di tanto in tanto, è necessaria per parlare con noi stessi, entrare in noi stessi, valutare i nostri comportamenti, fare propositi e cercare di conoscerci, togliendoci la famosa maschera.........."

Ergo: sono perfettamente d'accordo con te, è la mia risposta definitiva e l'accendo!!

Un abbraccio.

Gianfranco
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mary

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 284
Età : 33
Localizzazione : Picinisco (Fr)
Data d'iscrizione : 28.05.08

MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   Mer Gen 28, 2009 1:14 am

solitudine..........è il mio spauracchio più grande......mi fa paura più dei ragni,dei corridoi bui che mi ricordano shining,più paura dell altezza........è la cosa che più temo,e nn parlo di quella costrittiva,quella indubbiamente è indispensabile,le mie cacchierate da sola con me stessa anche ad alta voce avvolte per fissare ancor di piu nella mia mente quello che nn voglio vedere altrimenti.....la solitudine di cui ho bisogno per soffocare i miei cattivi pensieri in lacrime silenziose.....o quella che cerco per indovinare la strada giusta da prendere quando la vita ci mette di fronte a strade di cui nn riconosciamo la direzione.....
ma quella che mi fa paura,è quella dei pranzi di natale passati da sola,o la mia vita futura passata con me stessa e basta.........avvolte temo che un giorno rimarrò sola,e nn parlo di compagno di vita perche oramai lo do per certo,ma di amici di famiglia......e spero nn sia cosi...è un incubo che spero rimmarra solo un mostro nero da tenere sottochiave.....
e se c e una cosa che mi angoscia quando mi guardo intorno,sono proprio le persone sole,quando incontro quei vecchietti lasciati a se stessi,o persone nn perfettamente sane lasciate in balia del destino...senza chi possa tendere loro una mano.........abbandonate dallo sguardo delle persone comuni che tendono solo verso i defilè di status che impongono potere,denaro, onnipotenza........
nn c e niente di piu triste,nemmeno la morte,di centri per anziani,di recupero,per disabili,o reparti di lunga degenza.......in cui regna la solitudine,di quella distruttiva,di quella in cui si e in tanti ma che fa sentire soli,con se stessi..........e tutto questo mi terrorizza............
nn voglio generalizzare,ma mi riferisco a quei luoghi in cui regna per incuranza quella solitudine squallida..che mortifica l uomo........
e spero fortemente in me,di nn vivere mai situazioni del genere,e mi fa paura perche posso aver potere solo in parte al perche nn accada,perche ad un certo punto c e bisogno dell amore del prossimo per nn rimanere soli.......
ho scritto di getto e sono molto stanca spero che il mio discorso abbia un senso....
un abbraccio....
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
parmi

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 635
Età : 71
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 29.10.08

MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   Mer Gen 28, 2009 5:44 pm

Mary,

quella che tu ben descrivi è la vera solitudine, purtroppo!! E' qella solitudine che ti attanaglia il cuore e ti fa sentire un v..., diciamo non a posto con la tua coscienza.............

Anch'io ho avuto modo di vedere e, purtroppo, di ferquentare, per qualche tempo, i luoghi da te descritti.

Ciò che vedi, ti fa gridare ma dove sono le opere dell'uomo invece di tanti proclami e paroloni con i quali si riempie la bocca per far vedere che ama il prossimo, il soffrente, l'abbandonato da tutto e tutti ? Svaniscono nel nulla: provvederà qualcuno, io ho problemi, lo farei ma non posso, ecc.ecc.

E qui si ritorna alla solitudine con se stessi dove non possiamo più mentire, né apparire ma, solamente, arrossire dalla vergogna.

Ciao, un abbraccio a te.

Gianfranco
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
piero

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 439
Età : 44
Localizzazione : Arce (FR)
Data d'iscrizione : 17.06.08

MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   Gio Gen 29, 2009 2:21 pm

parmi ha scritto:
Ciò che vedi, ti fa gridare ma dove sono le opere dell'uomo invece di tanti proclami e paroloni con i quali si riempie la bocca per far vedere che ama il prossimo, il soffrente, l'abbandonato da tutto e tutti ? Svaniscono nel nulla: provvederà qualcuno, io ho problemi, lo farei ma non posso, ecc.ecc.

Gianfranco ti quoto questo passo della tua risposta, perché purtroppo questa domanda io me la sto ripetendo da troppo tempo!!
Non per forza devo pensare al sofferente, al bisognoso, all'abbandonato per dare modo alla mia mente di pensare; basta che mi guardo attorno, non troppo lontano dalla mia persona, e mi accorgo che la logica dell'amore non sempre può sconfiggere ciò che ci fa male.
Non siamo soli a questo mondo ma questo scappare di cui parli, può fare davvero male!
Non posso pensare ad una solitudine ricercata quando nella vita di tutti i giorni mi sento solo delle cose a cui tengo di più.. solo nella comprensione!

xox piero
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.unitalsi-sora.net
parmi

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 635
Età : 71
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 29.10.08

MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   Gio Gen 29, 2009 5:45 pm

Caro Piero,

ciò che stiamo scrivendo è, purtroppo, una "brutta, orrenda" fotografia" della realtà quotidiana, scattata non certo con la tua eccezionale Nikon (se vedo bene), io ho solo una Canon.....

Come ho avuto modo già di scrivere, riportando le parole di Giovanni Paolo II, non dobbiamo cambiare il mondo (impresa impossibile), ma cambiare noi stessi. solo così il mondo sarà migliore perchè a tutti verrà naturale, dall'anima e perchè convinti fermamente, che l'unica strada percorribile è quella dell'Amore.

I proclami e le parolone non serviranno più. Come dicevo quindi, solo il Bene a tutti e per tutti......................ce la faremo?

Ciao

Gianfranco
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: LA SOLITUDINE   

Tornare in alto Andare in basso
 
LA SOLITUDINE
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» La solitudine secondo Huxley
» Solitudine e Solitudine Psicologica
» Le più belle copertine.
» Gli Gnu non soffrono di solitudine
» The Last Ship - Forum suicidio, depressione, solitudine...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
In Salus Mentis :: IL MISTERO DELLA FEDE :: La mia vita è nelle Tue Mani..-
Andare verso: