Il Forum degli Unitalsiani a Lourdes, Loreto, Fatima, Pompei, S. Pio.. di tutto di più!!
 
Sito  Ufficiale  U.N.I.T.A.L.S.I.Sito Ufficiale U.N.I.T.A.L.S.I.  Webcam GrottaWebcam Grotta  IndiceIndice  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Il credo dei sofferenti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
giosuè

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 167
Localizzazione : lombardia
Data d'iscrizione : 20.12.10

MessaggioTitolo: Il credo dei sofferenti   Gio Mar 03, 2011 12:11 am

Credo che il dolore purifichi e migliori e possa condurre alla più alta perfezione. Credo che il dolore, sopportato con amore e rassegnazione, sia una grande riparazione dei peccati. Credo che Dio cerchi coloro che soffrono per lui. Credo che il dolore, sopportato con amore e rassegnazione, sarà glorificato nell'eternità. Credo che il dolore sia ciò che più ci unisce intimamente al Signore Gesù, facendoci somigliare a Lui. Credo che il dolore racchiuda segreti e ineffabili consolazioni per coloro che si sottomettono umilmente, e che ispiri un amore sincero e più pieno verso Dio. Credo che il dolore, sopportato con amore e rassegnazione, abbia più merito di qualsiasi altra opera. Credo che da tutta l'eternità Dio abbia contato il numero e misurato l'intensità dei dolori e abbia preparato in proporzione la sua grazia e la sua ricompensa. Credo che il dolore, sopportato con cristiana rassegnazione, sia un segno dell'amore e della predestinazione. Credo che il dolore, unito a quello di Gesù, sia il mezzo più fecondo per convertire e salvare gli uomini.

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
parmi

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 635
Età : 71
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 29.10.08

MessaggioTitolo: Re: Il credo dei sofferenti   Gio Mar 03, 2011 10:10 pm

Il dolore è un mistero!

E' la risposta che mi ha dato anche un monsignore ad una conferenza, appunto sul dolore e la sofferenza, l'anno scorso all'Arcivescovado di Milano.

Dico io: perchè solo portando, anche noi, la Croce si può vedere la Luce? Non ci si può avvicinare a Dio anche non soffrendo? Solo il dolore purifica? Solo uniformandoci alle sofferenze di nostro Signore possiamo far sì che Lui entri nel nostro cuore? Ne avrei ancora tante di domande.

Mi fermo qui: ho fede!

Gianfranco
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
giosuè

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 167
Localizzazione : lombardia
Data d'iscrizione : 20.12.10

MessaggioTitolo: Re: Il credo dei sofferenti   Gio Mar 03, 2011 10:39 pm

caro gianfranco io che soffro ne so qualcosa eppure Gesù ci insegna che la sofferenza è purificazione anche se vissuta come me è un pò difficile da portare avanti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
parmi

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 635
Età : 71
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 29.10.08

MessaggioTitolo: Re: Il credo dei sofferenti   Ven Mar 04, 2011 1:06 am

Lo so, lo so... hai ragione, comunque, ognuno di noi ha la sua Croce da portare chi più piccola chi più grande....
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
giosuè

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 167
Localizzazione : lombardia
Data d'iscrizione : 20.12.10

MessaggioTitolo: Re: Il credo dei sofferenti   Sab Mar 12, 2011 12:10 am

Oggi vorrei parlare del dolore e delle sofferenza. Per me si tratta di presenze "misteriose" che ci attraversano e ci toccano in maniera profonda non solo nel corpo ma anche nello spirito. Cercare un senso a questo mi è veramente difficile. Siamo di fronte al grande problema del male. Perchè Dio lo permette? Perchè proprio a noi? Perchè proprio a me?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
giosuè

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 167
Localizzazione : lombardia
Data d'iscrizione : 20.12.10

MessaggioTitolo: Re: Il credo dei sofferenti   Lun Mar 14, 2011 1:06 am

Oh, mio Signore, ti voglio ringraziare per ciò che hai fatto e donato.
Ero un misero peccatore, dal cuore duro, ma Tu Padre mi hai perdonato sacrificando sulla croce il Tuo unigenito e diletto figlio Gesù.
E' morto x me, ogni colpo di lancia, ogni chiodo che penetrò nelle sue mani e nei suoi piedi, sono i miei peccati e quello del mondo intero. Quanto sangue ha perso, ma con la sua massima misericordia mi ha perdonato e purificato.
Grazie Padre, la mia bocca ti loderà in eterno
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
comy3

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 32
Età : 36
Localizzazione : Ascoli Piceno
Data d'iscrizione : 28.10.08

MessaggioTitolo: Re: Il credo dei sofferenti   Ven Mar 25, 2011 1:41 am

Mi unisco a te...

GRAZIE GESU', GRAZIE CARO' PAPA' ... GRAZIE PER AVERCI DATO GESU'... QUANTO TI E' COSTATO DARE TUO FIGLIO PER NOI??? EPPURE PER AMORE... SOLO PER AMORE L'HAI FATTO... UN AMORE PIU' GRANDE DI TUTTO...

GRAZIE CARO PAPA'... GRAZIE GESU'....

Fammi ti prego avere sempre più consapevolezza che Lui è stato trafitto per i miei peccati! che io possa aprire bene gli occhi e ... avere davvero un minimo di riconoscenza per Te che mi hai pensato, e voluto da sempre... nonostante sapessi (niente ti era nascosto....) che io ti avrei disprezzato, anche io ti avrei crocifisso, anche io ti avrei rinnegato... anche io avrei messo i chiodi nelle tue mani e nei piedi... e io, proprio io, avrei infilzato la lancia in profondità, nel tuo cuore, io avrei squarciato quel cuore che mi aveva voluto...
Perdonami PAdre...
Dammi una forte fortissima volontà di farmi santa e di restituirti per amore, tutto quello che tu mi hai dato epr amore... di restituirti in sofferenza per amore tutto quello che tu hai patito in sofferenza per amore... Tu sai quanto posso darti... fa' che io non mi risparmi... che io non mi tiri indietro... non dimentichi... mai mai mai dimentichi...
rinnova in me ogni giorno e specialmente nel dolore rinnovami il ricordo del tuo amore per me... e tutto quello che hai fatto per me... perchè io possa glorificarti con la mia vita. Fammi santa Signore, fammi santa...
Te lo chiedo per MAria, Papà caro... ascolta Lei... non ascoltare me, lo sai che non son degna neppure di parlarti... davanti a Te tutto è presente, tu sai, tu vedi cosa sono... ascolta Lei, Lei, Lei... fammi santa, fammi santa... fammi riconoscente e santa...
Per Te, per Te, solo per Te.

Madre mia, madre mia amatissima, mia soccorritrice.. presenta i miei desideri al Padre nostro del cielo... aiutami, aiutami ad assomigliarti, stammi vicino, non mi lasciare, lo sai che se mi lasci io vacillo e cado! sono piccola mamma, sono piccola, tienimi stretta...



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
giosuè

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 167
Localizzazione : lombardia
Data d'iscrizione : 20.12.10

MessaggioTitolo: Re: Il credo dei sofferenti   Lun Mar 28, 2011 11:07 pm

Signore aiutami; ho paura di essere a volte una pecora fuori dal recinto, che vaga per luoghi e pascoli che voglio scegliere io e mi disperdo nella aridità del deserto..


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
parmi

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 635
Età : 71
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 29.10.08

MessaggioTitolo: Re: Il credo dei sofferenti   Mar Mar 29, 2011 2:24 pm

Giosuè, siamo liberi e Dio ci ha fatti così e vuole che si sia così!

E' possibile che essendo umani e imperfetti, ogni tanto, le nostre scelte ci facciano "uscire dal recinto". L'importante è esserne consapevoli e, quindi, appena possibile, ricercare e ritrovare la strada di casa, senza più vagare, come dici tu nell'arido deserto.

Gianfranco
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Il credo dei sofferenti   

Tornare in alto Andare in basso
 
Il credo dei sofferenti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
In Salus Mentis :: IL MISTERO DELLA FEDE :: Cristo oggi e sempre..-
Andare verso: