Il Forum degli Unitalsiani a Lourdes, Loreto, Fatima, Pompei, S. Pio.. di tutto di più!!
 
Sito  Ufficiale  U.N.I.T.A.L.S.I.Sito Ufficiale U.N.I.T.A.L.S.I.  Webcam GrottaWebcam Grotta  IndiceIndice  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 LA PREGHIERA DEI MALATI, DEGLI SVENTURATI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: LA PREGHIERA DEI MALATI, DEGLI SVENTURATI   Mer Apr 09, 2008 7:30 pm

Ecco l’ultimo scritto di un malato di cancro, che assomiglia molto ad alcuni salmi:

«So che devo morire. Che l’operazione non servirà a nulla, solo a prolungare un’agonia sempre più opaca. Sto scivolando giù per un immenso imbuto; le pareti mi sfuggono; le mie unghie non fanno più presa. Vorrei pregare, ma non ci riesco. Son imbottito di iniezioni, gonfio di ipodermoclisi. È come se mi trovassi in un mare assolutamente piatto, di acciaio, senza orizzonte, col sole sul capo che martella le tempie. Eppure, anche se un grande freddo nel cuore, io credo. Credo che la mia morte è cosa buona. Credo che questo muro altissimo, che ormai mi separa dagli altri, da tutti gli altri, anche da mia moglie e dai miei figli, ha un suo significato; non so bene quale, "sento" che ce l’ha. Tutto nella vita ha significato. Fra breve sarò travolto. Mi resta adesso la possibilità di un gesto di amore, di un "sì" a Dio che sin d’ora voglio completo, cosciente, lucido. In questa cosa orrenda che è la morte c’è un senso. Lo sento. Anche se il mio cuore non vibra più di emozione, terrorizzato com’è, asciutto com’è, voglio ringraziarti, Signore, anche per la morte. Prendimi tra le tue mani, come e quando tu vorrai. Io credo che quanto più fallita è stata la mia esistenza, tanto più ampia sarà la tua misericordia. Tu sei la misericordia, o Signore. non mi abbandonare, te ne prego. Ho tanta, tanta paura».
Tornare in alto Andare in basso
Antonella

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 1190
Età : 41
Localizzazione : L'Aquila
Data d'iscrizione : 19.09.07

MessaggioTitolo: Re: LA PREGHIERA DEI MALATI, DEGLI SVENTURATI   Gio Apr 10, 2008 1:35 pm

Caro Luca... aspetto con grande ansia il giorno in cui, invece di scrivere queste cose così tristi, scriverai un post del tipo "OGGI è UNA BELLISSIMA GIORNATA E SONO FELICE!!!!!!!!!" lol!

_________________
Nihil difficile volenti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: LA PREGHIERA DEI MALATI, DEGLI SVENTURATI   Gio Apr 10, 2008 9:28 pm

ok antonella scusami.......
Tornare in alto Andare in basso
Piercarlo

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 89
Età : 41
Localizzazione : Sora (Fr)
Data d'iscrizione : 15.01.08

MessaggioTitolo: Re: LA PREGHIERA DEI MALATI, DEGLI SVENTURATI   Mar Apr 15, 2008 12:42 am

Citazione :
Credo che la mia morte è cosa buona. Credo che questo muro altissimo, che ormai mi separa dagli altri, da tutti gli altri, anche da mia moglie e dai miei figli, ha un suo significato; non so bene quale, "sento" che ce l’ha. Tutto nella vita ha significato. Fra breve sarò travolto. Mi resta adesso la possibilità di un gesto di amore, di un "sì" a Dio che sin d’ora voglio completo, cosciente, lucido. In questa cosa orrenda che è la morte c’è un senso.

Una domanda ad entrambi ...... rileggendo questa parte mi chiedo: ma è poi così triste la persona che ha scritto queste parole????? E' poi così disperata come sembra? ...mmmmhhh


Citazione :
Signore. non mi abbandonare, te ne prego. Ho tanta, tanta paura».

Queste parole mi ricordano tanto quelle di qualcun altro ....... passato dalle nostre parti un po' di anni fa? Riuscite ad indovinare chi è??? Anche alcune delle sue ultime parole, per chi no lo aveva conosciuto e per chi ancora non lo conosce sembravano parole di disperazione ma invece non lo erano per niente.........
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: LA PREGHIERA DEI MALATI, DEGLI SVENTURATI   

Tornare in alto Andare in basso
 
LA PREGHIERA DEI MALATI, DEGLI SVENTURATI
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» E' inevitabile: il rapporto con dio determina la vita degli uomini.
» Preghiera per i confratelli
» Crepuscolo degli idoli
» La poetica degli Haiku
» La teoria degli elementi e degli umori

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
In Salus Mentis :: IL MISTERO DELLA FEDE :: Poeticando sui passi di Bernadette-
Andare verso: